Archivi tag: motore a scoppio

Elicotteri R/C

Elicotteri RC: tutto quello che devi sapere prima di iniziare


Quasi tutti i modellisti concordano sul fatto che costruire e pilotare elicotteri RC sia la forma più difficile di modellismo. Effettivamente, questi modelli sono meccanicamente molto complessi. Per pilotarli è necessario imparare sia il volo orizzontale (volo traslato) sia il sostentamento in aria da fermi (hovering). E, per pilotarli, dovrete sempre impegnare TUTTA la vostra attenzione. Negli ultimi anni, i produttori hanno realizzato molti progressi che hanno consentito di allargare la base degli appassionati in grado di far decollare un elicottero RC e di tenerlo in volo. Ma se la domanda fosse “posso prendere un elicottero come mio primo modello RC?”, allora la riposta resterebbe negativa salvo adottare uno dei recenti birotori che sono auto- stabili ed in cui la coppia del rotore di coda è autoequilibrata e costituiscono forse il migliore ingresso nel mondo dell’elicottero radiocomandato insieme ad un buon simulatore R/C. Al giorno d’oggi, da circa due o tre anni , hanno fatto la comparsa sul mercato minielicotteri elettrici spesso già montati e completi di tutti gli accessori elettronici. Questi elicotterini sono di costo contenuto tuttavia la difficoltà del far volare un elicottero di questo genere è la stesa di quella dei fratelli maggiori.
Sarete molto più a vostro agio e preparati se prima di pilotare un elicottero vi foste fatti le ossa con un aliante o un aeromodello. Date un’occhiata alle sezioni su questi modelli: troverete certamente molte affascinanti proposte per introdurvi nel mondo del volo RC. Ma se avete già esperienza di aeromodellismo e vi sentite pronti per il passaggio all’elicottero, allora cominciate a leggere qui sotto.

Cosa può fare un elicottero RC ?

La risposta è che può fare praticamente tutto ciò che significhi volare! Un elicottero RC può restare fermo a mezz’aria in hovering. Può volare all’indietro o lateralmente. Può eseguire capriole mentre vola in avanti. Può stallare, virare, fare giri della morte (looping) e tonneaux. E può fare queste manovre anche da fermo, ovvero senza spostarsi in avanti. Può anche volare in volo rovescio a pochi centimetri da terra e restare fermo così in hovering. Provate fare queste stesso cose un aeromodello o anche con un vero elicottero: impossibile!
In normali condizioni, comunque, un elicottero RC vola a circa 60/70 kmh, a una quota tra i 30 e 100 metri.

Controllare un elicottero RC

Un radiocomando per elicotteri è provvisto di un canale separato per ciascuna delle cinque funzioni principali descritte in seguito. Possiede inoltre speciali funzioni di miscelazione del motore e del passo collettivo assenti su un normale radiocomando per aeromodelli. Queste funzioni di miscelazione rendono l’elicottero molto più facile da regolare e pilotare. Alcune caratteristiche come la possibilità di bloccare il motore in una data posizione o di innalzare il regime di rotazione al minimo contribuiscono alle potenzialità di volo e acrobatiche. Altri canali possono essere assegnati ad altre funzioni, come l’attivazione o l’esclusione del giroscopio, gestione di un impianto luci, azionamento del carrello retrattile, e altro ancora.

  • 1 MOTORE – Con questo comando l’elicottero si muove in su o in giù. Regola e trasferisce la potenza del motore alle pale del rotore principale e incrementa il passo collettivo per far alzare l’elicottero
  • 2 PASSO COLLETTIVO – Anche questo comando serve per spostare l’elicottero in alto o in basso. Controllato dal motore tramite una funzione di miscelazione automatica, la regolazione del passo delle due pale principali è direttamente proporzionale al comando e viene modificata per creare il movimento desiderato dell’elicottero.
  • 3 PASSO DEL ROTORE DI CODA – Serve per far virare l’elicottero a destra o a sinistra (in gergo “Yaw”). La sua funzione è quindi quella di determinare la direzione in cui orientare l’elicottero. In posizione neutra, le pale del rotore di coda hanno un passo di circa 4°, che permette al modello di contrastare la coppia di rotazione del rotore principale.
  • 4 PASSO CICLICO AVANTI-INDIETRO – Determina l’inclinazione (e quindi il movimento) in avanti o indietro dell’elicottero. In gergo questo controllo è definito “Pitch”, o “beccheggio”. Azionandolo si cambia in modo ciclico il passo delle pale del rotore principale, determinando così l’inclinazione in avanti o all’indietro dell’elicottero stesso. Di conseguenza, l’elicottero si muoverà in avanti o all’indietro.
  • 5 PASSO CICLICO DESTRA-SINISTRA – Inclina l’elicottero verso destra o verso sinistra. In gergo è definito “Roll”, “rollio”. Il principio è simile a quello del passo ciclico avanti o indietro, solo che in questo caso l’inclinazione dell’elicottero è laterale, e quindi vola verso destra o verso sinistra.

Ricordiamo infine che il più importante dispositivo che si trova sui modelli di elicotteri RC è il giroscopio. Questo dispositivo si comporta come un pilota automatico per quanto riguarda le funzioni del rotore di coda. Generalmente, quest’ultimo è molto delicato e di difficile controllo ed è l’elemento più importante da imparare a tenere sotto controllo. Il giroscopio è una piccola scatola nera che contiene speciali componenti elettronici per aiutare il pilota a controllare le funzioni di “Yaw” (virata a destra e sinistra) dell’elicottero,compensando automaticamente la coppia di rotazione.
Un elicottero RC è quasi impossibile da pilotare senza un giroscopio. Tutti i piloti di elicotteri RC, principianti o esperti, usano un giroscopio.

Come comiciare

In commercio esistono molti modelli di elicotteri RC con caratteristiche diverse. Consigliamo di iniziare con um minielicottero elettrico con pale controrotanti. Questi elicotterini sono autostabili e consentono di prendere dimestichezza con i comandi principali.
Prima di  sceglierne un elicottero più impegnativo , considera che per imparare a volare senza che assolutamente nulla possa danneggiare il tuo prezioso modello puoi iniziare con un simulatore. In commercio ne esistono molte versioni diverse. Qui descriviamo il Great Planes RealFlight che tra i molti elicotteri inclusi comprende anche un elicotterino con pale controrotanti. L’ abbinamento dei due è l’ideale per entrare nel mondo degli elicotteri radiocomandati.
Se sai installare un gioco per PC e sai usarlo, allora non avrai nessuna difficoltà anche con Great Planes RealFlight Considerato tra i più versatili e avanzati simulatori per aeromodelli, è apprezzato da molti esperti piloti. Un simulatore come questo offre la possibilità di imparare e di acquisire esperienza e confidenza, i due elementi chiave del volo RC.
La confidenza nasce dal familiarità. Il nuovo InterLink Plus Controller del Great Planes RealFlight non assomiglia solo alla trasmittente di un radiocomando, funziona proprio come una trasmittente. Usandolo, le tue dita impareranno a muoversi prima ancora che tu ti sia recata su un campi di volo. L’installazione è facilissima: dovrai solo collegare InterLink Elite Controller a una porta USB del tuo PC.
Potrai richiedere l’aiuto dell’istruttore virtuale (Virtual Flight Instructor – VFI), disponibile con i tutorial dei livelli per principianti: vedrai come funziona una trasmittente, come decollare e atterrare e altro ancora. Creato con l’aiuto di esperti aeromodellisti, il VFI mostra contemporaneamente i movimenti degli stick della trasmittenti e quelli dell’aereo, per far capire come lo spostamento degli stick comporti delle reazioni sul modello.
Inoltre, un simulatore ti permette di rilassarti e goderti il tuo processo di apprendimento senza preoccuparti di commettere degli errori. Gli errori non hanno conseguenze (anzi, ti aiutano a imparare) e anche gli schianti più violenti non sono un problema. Indipendentemente da quanto forte sia stato il “botto”, dovrai solo resettare il programma e il tuo modello sarà tornato come nuovo e pronto a decollare. Resettare è molto facile: non dovrai neppure usare il mouse, basterà premere il pulsante rosso sul controller. Un altro vantaggio è che potrai volare con un tuo amico semplicemente abilitando la modalità Multi-Mode.
Anche se nulla potrà mai sostituire del tutto il tempo trascorso sul campo di volo, RealFlight G3.5 è davvero utile per portare il campo di volo sul tuo PC.
Alcuni esempi:
RealPhysics™ 3D: ricostruisce con estrema precisione l’aspetto di un aeromodello o di un elicottero  in volo. In questo modo, quando ti troverai sul campo saprai esattamente cosa aspettarti.
– Real 3D Scenery: il mondo non è piatto e bidimensionale, e neanche quello di RealFlight G3.5 Tutto è in tre dimensioni e interattivo. Gli alberi hanno le foglie che, a loro volta, creano delle ombre, le superfici lucide creano riflessi, le ruote si muovono sulla pista, le nubi si spostano in cielo, il vento è una forza complessa che solleva e butta a terra, crea turbolenze, raffiche e correnti incrociate.
Un simulatore come RealFlight mostra più “spazio” sullo schermo di un PC di quanto un aeromodellista possa vedere in anni di pratica. Sono disponibili nei quindici campi di volo e che permettono di esplorare migliaia di chilometri quadrati di scenari in perenne cambiamento. E, ancora, non si tratta di terreni piatti a due dimensioni. Il terreno di RealFlight è stato creato sulla base di riprese satellitari trattate con un software di rendering 3D: potrai quindi vedere le vette delle montagne, avvallamenti profondi, dolci colline e molto altro ancora, proprio come le vedresti stando in volo.
E ci sono ancora più vantaggi. Con RealFlight non dovrai metterti in viaggio per fare pratica: basterà che tu ti sieda al tuo PC e potrai volare per tutto il tempo (tanto o poco) che vorrai. Meteo e orario non conteranno niente: qualsiasi momento sarà adatto per prendere il volo. RealFlight può fornirti una reale base per diventare un aeromodellista o elimodellista  di successo.
Una volta che ti sentirai pronto per la tua prima esperienza al campo di volo, ti consigliamo di compiere altri due passi per aumentare le tue chances di successo. Primo, procurati un buon modello trainer. Secondo, cercati un bravo istruttore di volo RC. Poche lezioni con un aeromodellista esperto accorceranno il ciclo di apprendimento e il tempo necessario per prepararti al tuo primo volo da solo.

ABC DELL’AEROMODELLISMO

Benvenuto nell’affascinante mondo del modellismo radiocomandato.

Praticare il modellismo radiocomandato (per brevità, R/C) significa pilotare la propria squadriglia aeronautica!
Significa trovarsi ai comandi di una riproduzione in scala perfettamente funzionante che attende solo di ricevere il tuo prossimo ordine! Se sei appassionato di meccanica o di elettronica, resterai sicuramente affascinato dai sofisticati componenti e dalla tecnologia avanzata di questi modelli che non hanno nulla a che vedere con i semplici giocattoli radiocomandati che trovi sugli scaffali dei grandi magazzini.
Questi modelli sono esattamente come quelli in scala reale, con dispositivi meccanici di alta qualità pienamente funzionanti. Sia che tu voglia trascorrere un pomeriggio di relax lontano da tutti, sia che tu voglia gettarti in una competizione all’ultimo respiro, per te c’è un modello radiocomandato terrestre, marino o volante. Il segreto è provare, partecipare e divertirsi!

Aerei radiocomandati
Non esistono parole per descrivere l’eccitazione del tuo primo decollo ai comandi di un aeromodello! La tua macchina volante sale in cielo e a pilotarla sei proprio tu! Una delle tipologie più diffuse di aeromodello RC consiste in un kit con il legno per la struttura, i piani costruttivi, le istruzioni e alcuni accessori.
Questi ultimi variano a seconda del kit. Prima di acquistarlo, è bene informarsi sul contenuto esatto della scatola.
Naturalmente,anche  gli aeromodelli richiedono un motore (elettrico o a scoppio) e un radiocomando.
Scatole di montaggio, ARF o RTF?
Molti modelli di aereo vengono venduti in scatola di montaggio e devono essere costruiti e ricoperti dal modellista. Anche i modelli ARF (Almost Ready to Fly, quasi pronti a volare) sono molto popolari. Un modello ARF è venduto in gran parte prefabbricato: in genere bastano una o due sere di lavoro per ultimarlo.
I modelli RTF (Ready To Fly, pronti a volare) richiedono ancora meno lavoro e solitamente sono venduti completi di motore preinstallato e radiocomando. In commercio esistono migliaia di aeromodelli in scatola di montaggio, ARF o RTF: addestratori, acrobatici, alianti, riproduzioni di celebri aerei da guerra…
Quale che sia la tua scelta, ti consigliamo vivamente di imparare a volare con un istruttore qualificato. In Italia ci sono centinaia di club che possono aiutarti a trovare un istruttore. Un buon punto d’inizio può essere contattare la FIAM, Federazione Italiana Aero Modellismo [http://www.fiamaero.it], l’associazione italiana ufficiale dedicata all’aeromodellismo che riunisce i principali club dedicati a questo hobby.